Varie

Da quella pietra a Briga l’inizio dell’evangelizzazione di Messina

Expert 728X90

Sono gli stessi Atti degli Apostoli a darci testimonianza storica del viaggio affrontato da S. Paolo, egli infatti dovette superare il noto nubifragio sulle coste maltesi, da lì continua il suo viaggio verso Siracusa e poi verso Reggio Calabria, infine la navigata sul mar jonio termina verso la città di Messina, in particolare approdando sulle coste di Briga Marina. Il fatto storico viene ricondotto dagli storici tra il 38 e il 52 d.C. . Secondo la tradizione, proprio nel piccolo paesino costiero S.Paolo iniziò la sua opera di evangelizzazione, aiutandosi per la sua predica, salendo o sedendosi su una pietra ancora oggi esistente (probabilmente uno dei vecchi indicatori di miglio nell’antica via del dromo), ma di cui i più hanno poco contezza, o che non si nota particolarmente quando i turisti vengono a visitare il villaggio, magari per assaggiare le delizie del noto bar della zona.

Paolo fu un personaggio importantissimo per la conversione della città di Messina al cristianesimo, tanto di essere punto di congiunzione tra il senato cittadino e la Madonna, la città invierà una delegazione alla madre di Gesù, la quale risponderà con la famosa lettera, in cui verrà citato lo stesso apostolo e di cui una citazione verrà impressa nella statua che ancora oggi saluta tutti i passanti dal porto: “VOS ET IPSAM CIVITATEM BENEDICIMUS”.

Di recente un intervento del Prof. Filippo Marino ha aperto un dibattito sulla necessità di valorizzazione di questo luogo così simbolico, a cui però non viene data la dovuta importanza: “Mi trovo spesso a Briga Marina e ogni volta che vedo il masso una stretta al cuore mi coglie di commozione. Questa pur trovandosi al centro, ha alle spalle il monumento ai caduti, un altro masso che indica la direzione di marcia, l’inferriata della fogna etc tutte cose che non depongono bene per il sacro cimelio. Ritengo che la pietra meriti un sito più onesto di quello in cui è ora”. Una sollecitazione dalla quale speriamo segua l’azione delle autorità competenti per la realizzazione della valorizzazione auspicata.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in:Varie